news

Il nuovo sigillante Hotver A+ anticipa i requisiti energetici piu’ stringenti

Giugno 2015

 

La continua evoluzione dei sistemi di risparmio energetico è anche una conseguenza delle normative sempre più stringenti in questo ambito, particolarmente efficaci sia a livello nazionale che europeo in caso di costruzione o riqualificazione di case private ed edifici ad uso pubblico. Tutto questo determina una progressiva e drastica riduzione dei consumi di energia, che infatti saranno fino a 5 volte più bassi rispetto a quelli registrati dalle case costruite negli ultimi trent’anni. L’impegno che tutte le aziende che operano nel settore dell’edilizia hanno riversato e stanno tutt’ora riversando è quindi molto rilevante: i materiali e i sistemi di costruzione, le componenti e gli accessori sono diventati strumenti importantissimi per poter raggiungere quel risultato. Ognuno cioè deve fare la sua parte, perché il risultato complessivo riesca a soddisfare in pieno i requisiti richiesti.

 

Tra tutti i componenti, gli infissi sono di norma tra i più coinvolti. Attraverso porte e finestre infatti si ha la maggiore dispersione energetica della casa, quantificata mediamente tra il 25 e il 40% del totale nelle costruzioni anche piuttosto recenti. Per poter rispettare le nuove normative dunque gli infissi giocano un ruolo fondamentale, perché ridurre al minimo il loro livello di dispersione energetica significa fare subito un balzo in avanti nel rendimento generale dell’immobile. I produttori di serramenti e di vetrocamera sono pertanto tra i protagonisti principali di questa partita che si gioca tutta sul fronte dell’evoluzione tecnologica.

 

E’ esattamente su questo stesso terreno che si è impegnato il gruppo Fenzi nel mettere a punto nuovi prodotti per il sistema warm edge. Tra questi spicca il recentissimo Hotver A+, appena lanciato sul mercato e che costituisce il più avanzato sigillante termofusibile di tutta la gamma Fenzi. Come il già conosciuto Hotver 2000, anche Hotver A+ mantiene quelle caratteristiche di grande facilità di lavorazione che consentono la lavorazione in mono o bisigillatura, con pompe manuali o con estrusori robotici. Ma in più garantisce prestazioni superiori e un ulteriore importante miglioramento del tasso di perdita di gas (Gas Leakage Rate) nel sistema vetrocamera. Queste caratteristiche rendono Hotver A+ il sigillante ideale per la produzione di finestre ad alto rendimento energetico, quelle cioè rispondenti ai sempre più stringenti requisiti richiesti per rientrare nella classificazione energetica A+. Già ora i produttori più avveduti ne stanno tenendo conto in modo da poter fornire da subito infissi con le massime prestazioni possibili. Come nella migliore tradizione Fenzi, l’innovazione continua stimola ad anticipare anche di anni i requisiti che le leggi comunitarie, sempre più stringenti in termini di risparmio energetico, rendono progressivamente obbligatori.