news

Dalla Russia agli Stati Uniti, a tutto warm edge

Luglio 2015

 

Un’estate di corsa da un capo all’altro del mondo, sull’onda del successo che la tecnologia Warm Edge by Fenzi sta riscuotendo ovunque. Quello russo e quello dell’America del Nord sono in realtà due mercati molto differenti, entrambi con caratteristiche molto peculiari e differenti.


La Russia è segnata molto profondamente dalle note difficoltà geo-politiche, che hanno determinato una serie di reazioni e contro-reazioni tuttora fortemente incombenti sulla realtà economica locale. L’interscambio commerciale Europa-Russia si è molto ridotto nei primo trimestre dell’anno, causando di fatto un impoverimento e un freno allo sviluppo di quel mercato, che invece grandi soddisfazioni aveva dato agli operatori di entrambi i fronti negli anni passati. Le perduranti difficoltà di credito e il rallentamento dell’edilizia in generale non impediscono comunque alle aziende locali più forti e attive di investire e soprattutto di individuare tra le diverse offerte i prodotti migliori in termini di prestazioni e garanzia di qualità. E’ esattamente quello che sta accadendo nel mercato dei sistemi vetrocamera, dove alla recente diffusione di prodotti normalmente ritenuti di scarsa affidabilità e sicurezza, si sta contrapponendo la ricerca da parte degli operatori più avveduti di soluzioni molto competitive e ad elevatissimo contenuto tecnologico. A Mir Stekla l’interesse di produttori di finestre e vetri isolanti si è concentrato sulle proposte più evolute, come testimonia Matteo Padovan, General Manager di OOO Fenzi e OOO Alu Pro: “Pur nell’attuale congiuntura non favorevole in cui si trova il Paese, i visitatori hanno rivolto particolare attenzione ai nostri prodotti ad alta efficienza energetica. La combinazione tra il profilo Chromatech Ultra di Alu-Pro e i sigillanti Fenzi si conferma oggi quanto di meglio ci sia sul mercato per realizzare una autentica vetrata isolante secondo la tecnologia warm-edge”. Le soluzioni votate all’energy saving proposte dal network Glass Alliance (Fenzi, Alu-Pro e Rolltech) rispondono alla nuova esigenza del mercato russo di affidarsi a prodotti innovativi, per progetti architettonici che richiedono vetrocamera e finestre dalle prestazioni sempre più elevate.


Completamente diversa è la situazione del mercato degli Stati Uniti, dove l’ottimo andamento economico, pur se lievemente rallentato negli ultimi mesi, si è accompagnato ad una crescita costante dell’utilizzo del vetro isolante nell’edilizia residenziale e commerciale. Dave Devenish, General Manager di Fenzi North America, descrive così l’attuale tendenza: “I produttori di sistemi in vetrocamera e i trasformatori di vetro piano in generale dimostrano di apprezzare i vantaggi offerti dai prodotti Fenzi e dal network Glass Alliance. I cambiamenti nel nostro settore sono continui, sia in termini di processo produttivo che in termini di caratteristiche tecniche delle vetrate isolanti, e Fenzi da sempre è in prima linea per offrire ai propri clienti le soluzioni più adatte alle loro necessità. La maggior parte dei costruttori e dei trasformatori di vetro opera “just in time” e Fenzi è sicuramente tra le poche aziende a riuscire a fornire con grande tempestività prodotti di alta qualità, tecnologicamente all’avanguardia, restando competitivo sul mercato”. I prodotti warm edge sono particolarmente soggetti a questo costante perfezionamento, perché devono rispettare, spesso nel caso Fenzi addirittura anticipandoli, requisiti energetici sempre più stringenti. Ecco perché la gamma offerta e commercializzata da Glass Alliance sarà in primo piano a GlassBuild America, in programma ad Atlanta dal 16 al 18 settembre.